Normativa Cartelli Pubblicitari: 5 aspetti da considerare

By in
429
Normativa Cartelli Pubblicitari: 5 aspetti da considerare

La comunicazione Out of Home (OOH) è un mondo estremamente variegato e per certi versi, complicato.

Varcando la soglia di casa, entriamo in un luogo ricco di pubblicità. Ci accompagna nei nostri spostamenti quotidiani: lungo le strade, nelle stazioni o negli aeroporti. Siamo ripetutamente esposti ad una varietà di messaggi pubblicitari, dalle promozioni su prodotti, alle indicazioni per arrivare alle sedi aziendali o agli store, fino ai consigli sugli acquisti.

Come la maggior parte di noi sa, la pubblicità ha sempre un pizzico di creatività. Colori, dimensioni e immagini ci lasciano a bocca aperta. Non bisogna dimenticare, però, che dietro ogni grande opera c’è una grande impresa!

Infatti, queste attività di pubblicità “fuori casa” hanno alle spalle aziende strutturate che gestiscono molteplici aspetti: il rispetto delle normative regolatrici della comunicazione esterna e documenti autorizzativi e burocratici che ne permettono il regolare svolgimento.

La conoscenza approfondita del territorio è fondamentale per affrontare tutti questi aspetti e pianificare una comunicazione su misura per ogni esigenza. Le pochissime aziende locali, nelle singole province, sono strutturate per operare su uno specifico territorio con competenze tecniche e operative, in modo da veicolare messaggi nel rispetto della normativa vigente del luogo. Il vantaggio, rispetto ad un player nazionale, è quello di garantire al cliente una copertura capillare e al tempo stesso una pianificazione “sartoriale” del progetto di comunicazione.

Quali sono i 5 aspetti fondamentali da considerare nell’installazione di un Cartello Pubblicitario?

Ogni azienda, piccola o grande che sia, deve rispettare normative rigidissime per quanto riguarda i cartelli pubblicitari su cui il messaggio viene esposto. Al di là delle caratteristiche fisiche che devono assecondare le direttive riguardanti la sicurezza, sia per ciò che riguarda i materiali utilizzati che le modalità di installazione, la vera complicazione risiede nella conoscenza delle normative legate al territorio, che variano a seconda della provincia, ma anche del comune oppure dell’ente competente.

Il Codice della Strada sancisce le regole relative all’installazione dei cartelli pubblicitari lungo le strade. Al suo interno è presente il divieto di installare qualsiasi impianto di natura pubblicitaria che possa arrecare disturbo per dimensioni, forme o colori oppure confondersi con i cartelli stradali e, conseguentemente, distrarre l’attenzione di chi guida. Ogni regola può essere derogata in alcune parti dai Comuni e dagli enti proprietari o gestori. Provincia per provincia, comune per comune, vanno rispettate le variazioni specifiche del luogo in termini di distanza e viabilità. Inoltre, ci sono alcune direttive per quanto riguarda l’occupazione del suolo pubblico, ad esempio l’importanza di garantire determinati spazi per il passaggio di carrozzine e per le piste ciclabili.

Come abbiamo visto, la conoscenza specifica del territorio è fondamentale nelle verifiche per procedere all’installazione dell’impianto pubblicitario. Non di rado, infatti, il lato sinistro di una strada è sul suolo di un comune e il lato destro di un altro, creando opportunità diverse in termini di dimensione e tempestività nella concessione delle autorizzazioni. Oltretutto, la stessa strada può avere più di un ente competente. Quando una strada passa un centro abitato può entrare in contatto con norme differenti che regolano le installazioni pubblicitarie di insegne, cartelli e tabelle segnaletiche. La presenza di vincoli paesaggistici, di aree di rispetto e di confini comunali, sono fondamentali per decidere la collocazione degli impianti.

Ogni Comune, al suo interno, concede una certa disponibilità per l’utilizzo dei metri quadri dedicati alla pubblicità, sia permanente che di breve periodo. Nei Comuni più grandi, normalmente, le aziende partecipano a delle gare per aggiudicarsi alcuni impianti pubblicitari già esistenti oppure dei metri quadri da utilizzare a piacere, ovviamente sempre nel rispetto delle normative. 

Nel corso del tempo, l’evoluzione della tecnologia ha creato nuove forme di comunicazione, ad esempio i pannelli digitali. Per l’installazione di questa tipologia di impianto è necessario integrare la normativa “classica” con una serie di documenti relativi alla conformità sulla base di quanto stabilito dagli enti competenti locali. Nello specifico vanno rispettatati dei parametri di luminosità e tipologia di messaggio, statico o dinamico, affinché non si arrechi disturbo in base alla strada da cui saranno visibili.

Un ultimo aspetto da sottolineare, ma non meno importante degli altri, è la conoscenza (know-how). Sapersi muovere all’interno del territorio e gestire tutte le procedure viste finora è un vantaggio di poche aziende. 

Conclusione

Ogni cartello pubblicitario che si rispetti ha alle spalle una grande impresa. Piccole e grandi aziende devono rispettare normative rigidissime per quanto riguarda tutti gli aspetti degli impianti pubblicitari, dall’installazione, alla luminosità, fino al messaggio che si vuole trasmettere. I 5 aspetti fondamentali da tenere a mente sono: il codice della strada con le sue regole dettagliate e rigide, le regole di Comuni ed enti in base alla competenza della strada, la disponibilità per l’utilizzo dei metri quadri, l’evoluzione della tecnologia e la conoscenza del territorio. Ognuno ha un’importanza decisiva nel raggiungimento dell’obiettivo.

Infine, un aspetto da non sottovalutare è la consapevolezza che l’ottenimento delle autorizzazioni, e la conseguente installazione di un cartello pubblicitario, non esime da eventuali variazioni nel tempo a livello normativo, dovuto a evoluzioni viabilistiche del territorio, aggiornamenti del codice della strada e più in generale delle leggi che regolano questo settore. Ciò comporta un puntuale e tempestivo intervento per mantenere costantemente regolari gli impianti per quanto riguarda posizioni, tipologia, dimensioni e autorizzazioni.

Da oltre 30 anni Dolci Srl è nel settore della pubblicità esterna: ogni progetto è volto a far ottenere visibilità all’azienda, nel rispetto delle normative vigenti. Contattaci per qualsiasi curiosità e informazione!

54321
(1 vote. Average 5 of 5)
Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *